Torna indietro

San Pietro con ingresso prioritario

Civitatours vi farà scoprire e vivere Roma grazie ad un percorso panoramico, il servizio di entrata prioritaria la Basilica di San Pietro e gli interni.

Quando finalmente siamo arrivati alla fine della nostra laurea ci siamo ripromessi un viaggio in Italia. Insieme ai miei quattro amici del college decidiamo di cercare le cose da fare a Roma, Italia. Abbiamo prenotato la nostra crociera e visite guidate di Roma e ci siamo diretti in Italia. Ci sono stati molti tour tra cui scegliere e pacchetti di tour a Roma, decidiamo di andare con il tour classico di roma e abbiamo aggiunto il salta fila per la Basilica di San Pietro. Eccoci qui, Rosa, Jack, Connie ed io, pronti a creare nuovi meravigliosi ricordi nella città eterna di Roma. Con il vento che ci accompagna e la musica sul nostro speaker ci stiamo avvicinando a Civitavecchia. Stiamo cercando di essere abbastanza seri e di non fare le solite cose divertenti e felici, ma non abbiamo potuto fare a meno di essere noi stessi, siamo diretti a Roma, la città dei gladiatori, ed eravamo così eccitati.

Al Terminal Crocieristico mentre scendevamo dalle navette gratuite a disposizione dal molo c’erano i ragazzi dello staff che ci aspettavano con i cartelli Civitatours. Prendiamo posto a sedere nel bus e ascoltiamo attentamente la nostra assistente che ci spiega le escursioni di un giorno a Roma.
Oh mio Dio, ci piace guardare fuori dalle strade di campagna e dalla piccola Fiat 500 che passa tranquillamente. Ci annunciano che stiamo per arrivare dopo un’ora di viaggio, eccoci a Roma pronti a fare quello che fanno i romani, vivere il nostro momento. Che lo spettacolo abbia inizio. Jack e io ci diamo il cinque sperando di vedere finalmente delle belle donne italiane. L’autobus si ferma alle mura leonine e inizia il nostro tour a piedi di roma, mentre ci dirigiamo verso piazza San Pietro e il suo famoso obelisco egiziano, siamo senza parole ai piedi dell’imponente Basilica di San Pietro, per niente simile a come raccontato nei nostri libri di storia; “wow, wow, wow, wow, wow” è stato tutto quello che siamo riusciti a pronunciare. Abbiamo scelto la visita guidata opzionale al suo interno, il tour del Vaticano.

Tutto all’interno del Vaticano era incredibile: dipinti, sculture, mappe, semplicemente incredibile. Dopo un’ora e mezza torniamo all’autobus, durante il tragitto, Jack ed io siamo stati benedetti della vista delle donne più belle che abbiamo mai visto, in realtà non c’era nemmeno una di loro che abbiamo incontrato che non era come una dea. Continuiamo i nostri tour a Roma lungo il Tevere con il nostro percorso panoramico. Connie sta facendo così tante foto che tutti abbiamo deciso di farle fare tutte a lei e poi creare un album durante i nostri tour a Roma. Passiamo davanti alla Piramide Cestia e ci facciamo strada tra i bagni di Caracalla, wow erano bagni davvero grandiosi, i romani si sono trattati davvero bene, ahahahah”. Guardate ragazzi, che cos’è? È quello che penso che sia? Il Colosseo” Rosa continuava a parlare e saltare per la gioia, pensava di incontrare il suo gladiatore, non riuscivamo a smettere di ridere. Questo è stato il tour a piedi più sorprendente di sempre, la storia di Roma tutta lì di fronte ai nostri occhi.

I Fori Imperiali, Piazza Venezia e l’imponente Altare della Patria. Guardo i miei amici e dico loro di preparare delle monetine che stiamo per vedere la più bella fontana barocca mai costruita: la Fontana di Trevi. Abbiamo dato le spalle alla fontana tutti e quattro insieme, abbiamo espresso un desiderio e abbiamo esclamato “uno, due, tre, roma per sempre”, e abbiamo gettato la moneta nella fontana. Finalmente l’annuncio che stavamo aspettando: era ora di pranzo, che significava tempo di pizza! Ci siamo goduti il pranzo guardando i romani che amavano solo la vita; Jack ha avuto la possibilità di salutare finalmente una bellissima ragazza, purtroppo quando finalmente ha avuto la possibilità di farlo, gli abbiamo annunciato che era ora di andare a fare una passeggiata, ci ha guardati quasi per piangere, Rosa e Connie ridevano e io ho fatto finta di non vedere la sua delusione. Spostandoci mentre chiacchieravamo abbiamo visitato il Pantheon, Piazza Navona e la fontana dei Quattro Fiumi. Questo viaggio emozionante purtroppo si è concluso.

Siamo tornati sul nostro autobus e ci siamo diretti a Civitavecchia. Dato che a questo punto ci siamo sentiti così italiani abbiamo deciso di cantare “O Sole Mio” ringraziando le nostre guide turistiche e i nostri assistenti Civitatours per un’esperienza e ricordi così irrealizzabili che conserveremo per sempre. Salendo verso la nave abbiamo salutato per un ultima volta le guide turistiche e i nostri tour a Roma “Arrivederci a presto“.

Jack Smith, Rosa Giordano, Connie Ventura e Fabrizio Aloi